2.236 Soci Assicurati nel 2023
589 milioni Valore Assicurato nel 2023
46 milioni Risarcimenti agli Agricoltori nel 2023
73 mila Ettari Assicurati nel 2023

ZOOTECNIA 2024

 

                                      ASSICURAZIONI AGRICOLE ZOOTECNICHE

                                       

Il CO.DI.MA., in accordo con alcune importanti Società di Assicurazione, propone coperture assicurative per gli allevamenti bovini, suini, avicoli e cunicoli per la tutela delle imprese agricole dai rischi economici e di salute pubblica connessi alla propagazione delle malattie epizootiche, nonché alle spese sostenute per lo smaltimento delle carcasse dei capi morti. 

Le coperture assicurative zootecniche beneficiano di un contributo assicurativo comunitario/nazionale sulle spese sostenute per la stipula di certificati assicurativi. La contribuzione pubblica può raggiungere il 70della spesa sostenuta per la copertura rischi da epizoozie ed il 50% per le spese sostenute per lo smaltimento carcasse.

 

 Prima di sottoscrivere tali coperture assicurative CAA (centro assistenza agricola) per redisporre la manifestazione di interesse (e successivamente il PAI quando sarà operativo).

 La manifestazione di interesse deve essere presentata prima della sottoscrizione delle polizze/certificato, per poter beneficiare di quanto previsto Piano strategico della Pac PSP - SRF01

 

Le garanzie prestabili sono:

AGEVOLATE DA CONTRIBUTI PUBBLICI

ABBATTIMENTO FORZOSO per i danni diretti conseguenti ai provvedimenti di , di uno o più capi infetti o sospetti di infezione, adottati dall’Autorità Sanitaria, in attuazione dei piani di eradicazione delle epizoozie: brucellosi, tubercolosi, pleuropolmonite e afta epizootica.

In caso di danno la Società di Assicurazioni riconosce all’allevatore il valore del/i capo/i abbattuti.

- Il MANCATO REDDITO derivante da fermo dell’allevamento a seguito di abbattimento forzoso, parziale o totale, per gli allevamenti colpiti dal FOCOLAIO,

nonché per le aree PERIFOCALI, ovvero le aree che sono soggette a limitazioni nella movimentazione e commercializzazionedei capi. In caso di danno viene

riconosciuta una diaria giornaliera (max 180 gg) per il periodo di fermo della allevamento;

I COSTI DI SMALTIMENTO (costo di distruzione costo di rimozione), sostenuti per trasportare e smaltire le carcasse dei capi morti in allevamento.

Vengono smaltiti gratuitamente i capi morti PER QUALSIASI CAUSA,  salvo il superamento del limite previsto

‚ÄčLe epizoozie obbligatorie per le quali è previsto il mancato reddito sono le seguenti:

  • BOVINIbrucellosi, tubercolosi, pleuropolmonite e afta epizootica;
  • SUINI: peste suina classica, vescicolare suina, afta epizootica (FACOLATIVE: peste suina africana)
  • AVICOLI: newcastle, salmonellosi (FACOLTATIVE: aviaria e salmonellosi)
  • CUNICOLI: mixomatosi, malattia emorragica virabel

NON AGEVOLATE DA CONTRIBUTI PUBBLICI

ABBATTIMENTO FORZOSO e MANCATO REDDITO per i danni inferiori alla soglia (GENERALI)

- PERDITA ANIMALI AD ALTO VALORE GENETICO perdita parziale di valore del capitale zootecnico assicurato (GENERALI E VITTORIA)

-  MANCATA PRODUZIONE BIOGAS perdita di reddito per fermo allevamento per ordinanza sanitaria (GENERALI E VITTORIA)

-  EVENTO PREDATORIO DA CANIDE per attacco tale da determinare morte, abbattimento d'urgenza, smarrimento capi ovo-caprini (GENERALI)

- PERDITA ANIMALI NON DEAMBULANTI per abbattimento d'urgenza dei capi di specie bovina (GENERALI E VITTORIA)

- PERDITA DA ANIMALI PER TOSSINFEZIONE BOTULINICA per morte e/o abbattimento a seguire di tossinfezione botulinica (GENERALI E VITTORIA)

DANNI CONSEGUENTI ALLA PRESENZA DI SOSTANZA FARMACOLOGICHE E/O AFLATOSSINE NEL LATTE CONFERITO (VITTORIA)

 

Per il 2024 le modalità di richiesta delle quote consortili sono le seguenti:

prima rata: 50% del costo complessivo dei premi agevolati per smaltimento carcasse + 100% dei premi per epizoozie + 100% premi non agevolati + 100% quote associative tramite mav o altre forme di pagamento alla stipula/rinnovo della polizza, presumibilmente entro giugno 2024;

seconda rata: rimanente 50% smaltimento carcasse tramite mav o altre forme di pagamento entro ottobre 2024

Il pagamento da parte degli allevatori deve essere effettuato alla stiplua/rinnovo per mezzo bonifico.

Per i nuovi soci è prevista una quota unatantum di 11 euro, mentre per tutti i soci è prevista una quota fissa di 11 euro a cui vanno sommate le seguenti quote associative:

La quota associativa è pari al 5% del premio per tutte le tipologie di allevamento

Per informazioni dettagliate in merito alle condizioni di polizza e per un preventivo gratuito, la invitiamo a contattare il CO.DI.MA.